Messaggio

x

Vivaio, i Giovanissimi Regionali A alla Medjugorje Cup

07 mar 2016
Vivaio, i Giovanissimi Regionali A alla Medjugorje Cup

Oltre a partecipare a un torneo, hanno visitato la Collina delle Apparizioni e l'orfanotrofio di Suor Cornelia

Per i Giovanissimi Regionali A (ultima foto in basso ndr) la partecipazione alla Medjugorje Cup è stata un'esperienza formativa molto importante, andata ben oltre l'ambito squisitamente calcistico. Il torneo, che ha visto la squadra dei 2002 uscire ai quarti imbattuti soltanto ai calci di rigore contro l'Nk Adriatic che schierava ragazzi di anno più grandi, è stata l'occasione per confrontarsi con scuole calcistiche differenti ma anche visitare luoghi molto significativi.
“E' stata un'esperienza molto bella –ha raccontato l'allenatore dei Giovanissimi Andrea Di Cintio– per i nostri ragazzi e per le loro famiglie. Siamo stati accolti con entusiasmo da persone fantastiche che ci hanno accompagnato in questo percorso di pellegrinaggio fino alla Collina delle Apparizioni e alla statua della Madonna (foto in alto di Mateo Ivanković ndr) recitando un rosario durante questa piccola scalata”.
Oltre all'aspetto spirituale, è stata un'esperienza molto significativa anche a livello umano. “Abbiamo visitato l'orfanotrofio di Suor Cornelia ( prima foto in basso ndr) che accoglie gli orfani e le persone rimaste sole a causa della guerra. Un incontro che ha colpito molto tutti noi. Senza dimenticarci che eravamo vicini a luoghi che sono stati colpiti dalla guerra. Ho visto che anche i ragazzi e le loro famiglie molto coinvolti e credo proprio che quest'esperienza se la ricorderanno a lungo. Siamo molto contenti, anche perché i nostri ragazzi si sono comportati in maniera eccellente e hanno vissuto questa esperienza nel miglior modo possibile”.  

I Giovanissimi Regionali A a Medjugorje con Suor Cornelia
I Giovanissimi Regionali A alla Medjugorje Cup