Messaggio

x

Vivaio, la soddisfazione di Lorenzi: "Bella esperienza, bravi i ragazzi"

17 apr 2017
Vivaio, la soddisfazione di Lorenzi: "Bella esperienza, bravi i ragazzi"

Il mister: "La squadra ha espresso un buon calcio ed è cresciuta molto"

Soddisfatto mister Stefano Lorenzi dopo il successo nel Torneo Internazionale We Love Football: "E' stata sicuramente una bella esperienza per i ragazzi, sia dal punto di vista calcistico che umano. Una manifestazione molto ben organizzata che è stata anche un'occasione di condivisione con le altre squadre. Dal punto di vista calcistico, la squadra ha espresso un buon calcio e i ragazzi si sono rivelati tutti all'altezza della situazione. Ma la cosa che più mi fa piacere è che ho visto dei grandi miglioramenti. Questa vittoria ci deve far prendere un po' di autostima per il finale di stagione. Già domenica ci aspetta una partita decisiva a Cagliari per andare direttamente alla Fase Finale".

Per Lorenzi, premiato come miglior allenatore dall'ex giocatore Binotto (nella foto in apertura di news), un successo meritato e fortemente voluto dai ragazzi: "La finale è stata la sesta partita in sei giorni, ma nonostante le energie sprecate nei turni precedenti, la squadra si è espressa bene, mostrando un buon calcio e meritando la vittoria. Giocare in uno stadio come il Dall'Ara ha dato ancor più entusiasmo ai ragazzi. Siamo stati bravi a segnare e a trovare il raddoppio, soffrendo un po' solo nei minuti finali. Siamo contenti, perché al torneo hanno partecipato tante squadre importanti. C'erano tutte le prime delle classe dei gironi di campionato più club stranieri importanti, come il Palmeiras che abbiamo incontrato e a cui faccio i complimenti perché si è rivelata una squadra molto forte. Il fatto che poi in semifinale siano arrivate quattro squadre italiane, è anche un bel messaggio per il calcio italiano. E a noi fa particolarmente piacere aver portato una gioia al Settore Giovanile dell'Atalanta".

© Riproduzione riservata di testo e foto solo su autorizzazione di Atalanta B.C.