Messaggio

x

Vivaio, l'U15 di Lorenzi qualificata ai quarti di finale

24 apr 2017
Vivaio, l'U15 di Lorenzi qualificata ai quarti di finale

Mister Lorenzi: "Poste le basi per il futuro: ora ce la giochiamo con la Samp"

Grazie alla vittoria 3-0 sul campo del Cagliari nell'ultima giornata di campionato, l'Under15 di mister Stefano Lorenzi si è qualificata alla Fase Finale accedendo direttamente ai quarti di finale. In virtù del secondo posto nel Girone B, sarà la Sampdoria l'avversario dei nerazzurri nel doppio confronto del 21 e 28 maggio.

Per Lorenzi un'altra soddisfazione dopo la recente conquista del torneo We Love Football. "E' stata una qualificazione credo ampiamente meritata - ha commentato il tecnico nerazzurro - soprattutto per quanto fatto vedere nel girone d'andata. Abbiamo affrontato tante ottime squadre e solo con la Spal siamo incappati in un vero e proprio passo falso. Poi abbiamo perso qualche punto nei finali di partita, ma ci può stare nell'arco di un campionato e nel momento caldo della stagione i ragazzi si sono ripresi bene e anche con gli interessi, visto che oltre alla qualificazione, è arrivata anche la vittoria nel torneo di Bologna".

La squadra è stata brava a raggiungere il traguardo pur dovendo rinunciare al suo capocannoniere Traore (19 gol nel solo girone d'andata) che per un infortunio ha dovuto saltare tutto il ritorno: "All'andata è stato il valore aggiunto, quando tornerà ritroverà un gruppo più forte perché nel frattempo altri ragazzi hanno avuto modo di emergere e di fare esperienza. E la vittoria del torneo We Love Football ha aumentato l'autostima e la consapevolezza della squadra".

Decisive senza dubbio le due vittorie negli scontri diretti col Milan, staccato di un punto in qualifica, ma in generale sono state positive le risposte arrivate dal gruppo nel corso di tutto il campionato: "L'obiettivo era prima di tutto quello di creare le basi per il futuro di questa squadra. Una squadra parzialmente nuova, per cui unire il lavoro dell'Attività di Base con i nuovi innesti è un percorso fondamentale. Poi ci possono stare degli alti e dei bassi, ma il primo tassello verso l'U16 e U17 dei prossimi anni è stato messo. Le basi sono state gettate, ma la stagione non è finita qui. Adesso viene il bello e noi ce la giocheremo. Nei quarti abbiamo trovato la Sampdoria, una squadra sicuramente di valore visto che nel girone A è arrivata a pari punti con Juventus e Genoa. Non partiamo né avvantaggiati, né svantaggiati, semplicemente vogliamo giocarcela rispettando tutti, ma senza timore: è bello giocarci le finali liberi da ogni condizionamento per provare a entrare nelle prime quattro".  

© Riproduzione riservata di testo e foto solo su autorizzazione di Atalanta B.C.