Messaggio

x

Vivaio, primo giorno di preparazione per la Primavera

20 lug 2017
Vivaio, primo giorno di preparazione per la Primavera

Al via la preparazione per la squadra allenata da mister Brambilla

Anche per il Settore Giovanile è ufficialmente partita la stagione e come sempre la prima squadra a radunarsi è stata la Primavera che da quest'anno sarà allenata da mister Massimo Brambilla. La preparazione per il gruppo formato da ragazzi nati nel 1998, 1999 e 2000, proseguirà nei prossimi giorni al Centro Bortolotti di Zingonia fino a giovedì 27 luglio quando la squadra continuerà la preparazione a Rovetta.

Tanta voglia di cominciare e tanto entusiasmo per il gruppo di Brambilla e qualche novità, a partire dallo staff tecnico del mister che vedrà l'inserimento di Gianpaolo Bellini come allenatore in seconda.

Dopo il saluto portato dal Responsabile del Settore Giovanile Maurizio Costanzi e dal Coordinatore dell'Attività agonistica del vivaio Giancarlo Finardi, la squadra si è allenata sul campo artificiale: esercizi atletici, tecnici e lavoro con la palla come inizio. "Si ricomincia - ha spiegato mister Massimo Brambilla, alla sua terza stagione in nerazzurro - e comincia un'annata importante. Dal punto di vista personale sono contento della fiducia che mi ha dato la società e cercherò di ripagarla con il lavoro e la passione che ho messo in questi due anni. È un'annata importante per tutti. Ci aspetta un campionato ancora più importante e competitivo ma sicuramente ci faremo trovare pronti.

In questa stagione partirà infatti la riforma che prevede la creazione di un girone unico da 16 squadre. "Quest'anno il campionato è composto dalle 16 migliori squadre della Serie A a livello Primavera, per cui il campionato è ancora più stimolante e bello. Ci sarà da lavorare bene per farsi trovare pronti perché sicuramente sarà un campionato impegnativo".

Mister Brambilla ritrova due gruppi, quelli dei '99 e quelli dei 2000, che conosce bene avendoli allenati negli ultimi due anni nell'U17. "Posso dire di conoscere tutti i ragazzi, tranne i nuovi arrivi. E sicuramente è un vantaggio perché io conosco bene loro e loro conoscono me. C'è solo da cominciare, lavorare, allenarsi con la testa giusta ma sicuramente questo non sarà un problema". 

© Riproduzione riservata di testo e foto solo su autorizzazione di Atalanta B.C.