Messaggio

x

Primo giorno di allenamenti per i Giovanissimi Regionali A e B

17 ago 2017
Primo giorno di allenamenti per i Giovanissimi Regionali A e B

Hanno cominciato la preparazione le due squadre di Giovanissimi Regionali

È ufficialmente cominciata la stagione anche per le formazioni dei Giovanissimi Regionali con il raduno e a seguire il primo allenamento al Centro Bortolotti di Zingonia. Poi da sabato entrambe le formazioni continueranno la preparazione per una settimana a Brentonico.

Al via due squadre: i Giovanissimi Regionali A (il gruppo dei 2004) allenati da mister Paolo Giordani e i Giovanissimi Regionali B (il gruppo dei 2005) allenati da mister Luca Rebba. E come ogni anno il primo allenamento è stato preceduto dal saluto del Coordinatore dell'Attività di Base Stefano Bonaccorso. Ai due gruppi ha parlato anche la psicopedagogista della società Lucia Castelli che come ogni anno seguirà per tutta la stagione la crescita dei ragazzi per quel che concerne tutti gli aspetti che non riguardano prettamente il campo.

Stefano Bonaccorso

"Sono due gruppi, quelli dei 2004 e dei 2005, che lavorano con noi tempo - ha spiegato Stefano Bonaccorso - e adesso l'obiettivo sarà quello di amalgamare il gruppo con i nuovi inserimenti e di migliorare costantemente le qualità tecniche e le capacità di gioco di questi ragazzi". Due gruppi attesi da una stagione importante in previsione del salto nell'attività agonistica dopo l'importante preparazione ricevuta in questi anni nell'Attività di Base: "Le nostre squadre hanno una percentuale molto elevata di bambini che hanno iniziato nell'Attività di Base e sono arrivati alla Primavera. Questo ci dovrà contraddistinguere anche nei prossimi anni: creare lo zoccolo duro della squadra nell'Attività di Base e dai 14 anni in poi inserire quei giocatori che possono aiutare a completare i gruppi e ad arrivare a formare i giocatori per la prima squadra". A margine del raduno, Bonaccorso e gli allenatori hanno incontrato anche i genitori dei ragazzi: "Sono una parte importante del processo educativo. Il fatto di presentare lo staff ai genitori e dare le prime indicazioni lo ritengo indispensabile. E creare un buon dialogo con loro credo sia fondamentale per creare quell'alleanza educativa che possa servire ai ragazzi per crescere nel miglior modo".  

Mister Giordani: "Anno importante in preparazione dell'attività agonistica"

Paolo Giordani, allenatore dei Giovanissimi regionali A

Ad allenare i Giovanissimi Regionali A sarà mister Paolo Giordani, all'ottavo anno nel settore giovanile nerazzurro, che potrà così continuare il lavoro svolto col gruppo dei 2004 nella passata stagione: "È molto motivante, si riparte col piccolo vantaggio di conoscere già i ragazzi. La società ci ha permesso di tenere quasi tutto il gruppo al completo ed è stato fatto qualche innesto. Ripartiamo cercando di dare nuovi stimoli sapendo che questa è un'annata molto importante perché chi passa questo step entrerà a far parte dell'attività agonistica partecipando ai campionati nazionali e quindi dovremo essere bravi a preparare i ragazzi per presentare una squadra importante l'anno prossimo. Sarà la prima volta che alleno questa categoria per cui anche per me sarà una novità. Sicuramente si troveranno squadre più attrezzate e anche più pronte a livello fisico. Dovremo essere bravi a sviluppare gioco e continuare con la nostra filosofia che punta alla crescita dei ragazzi attraverso però un gioco collettivo. C'è grande entusiasmo nei ragazzi e non vediamo l'ora di cominciare". 

Mister Rebba: "La cosa più importante è vedere migliorare i ragazzi"

Luca Rebba allenatore giovanissimi regionali B

I Giovanissimi Regionali B saranno invece affidati a mister Luca Rebba, all'undicesimo anno in nerazzurro. "Anche io potrò continuare il lavoro iniziato nella stagione passata col gruppo dei 2005 e quindi continuare anche questo progetto di crescita dei ragazzi. Abbiamo un gruppo numeroso, con dei nuovi inserimenti. L'obiettivo iniziale sarà quello di far amalgamare il più velocemente possibile i nuovi, poi naturalmente sarà l'obiettivo della nostra stagione quello di preparare i ragazzi alle categorie superiori. Per loro questa stagione è un passo importante perché cominceranno ad affrontare un campionato di livello. Ma l'obiettivo come sempre nel settore giovanile specialmente a quest'età, non sarà tanto il campionato in sé, ma vedere dei miglioramenti rispetto agli anni scorsi. L'obiettivo è la crescita di tutti: abbiamo un bel gruppo, lavoreremo in sinergia coi 2004". 

Il raduno dei Giovanissimi regionali B

© riproduzione riservata di testo e foto solo su autorizzazione di Atalanta B.C.