Messaggio

x

Ecco l'intervista del #7 nerazzurro alla Newsletter ufficiale

06 mar 2016
Ecco l'intervista del #7 nerazzurro alla Newsletter ufficiale

L'intervista al numero 5 nerazzurro pubblicata sulla Newsletter ufficiale

Mpv contro il Carpi, tra i migliori con la Fiorentina, Marco D'Alessandro sta sfruttando il suo momento e ripagando la fiducia con delle prestazioni di alto livello. Nell'ultima gara contro il Carpi è stato protagonista dello splendido assist per il gol del momentaneo vantaggio.
“Un peccato aver pareggiato, perché era una partita che pensavamo di riuscire a vincere. Dal punto di vista personale, sono contento delle mie ultime due prestazioni perché era da tanto che non giocavo e per l'assist”.

Hai dato un contributo importante.
“Sono abbastanza soddisfatto, ma so che posso fare di più. Mi è sempre mancata la continuità. Per caratteristiche sono uno di quelli che saltano sempre all'occhio perché gioco sugli scatti e la velocità, ma logicamente non posso giocare così per novanta minuti altrimenti sarei Cristiano Ronaldo. Mi accendo a scatti, ma ce la metto sempre tutta e mi impegno al massimo per essere ancora più continuo e decisivo. E per decisivo intendo riuscire a creare almeno 2-3 palle-gol a partita”.

Il gol di Kurtić col Carpi è stata un'azione che provate spesso in allenamento?
“Sì, è una giocata che facciamo spesso e che prevede l'inserimento della mezzala opposta a chiudere l'azione sul secondo palo. Sono contento per Jasmin perché prima di questa gara non aveva trovato il gol solo per sfortuna”.

Adesso arriva la Juventus a Bergamo.
“Tutti conosciamo la loro forza, però d'altro canto ci aspetta una di quelle partite che non hai bisogno di caricare, perché ti dà stimoli a prescindere. Sono i più forti, ma a Bergamo abbiamo sempre fatto delle buone prestazioni, vedi le gare con Inter e Fiorentina ad esempio. Siamo pronti a dar battaglia anche alla Juve”.

Quanto sarà importante per voi il fattore ambientale?
“Tantissimo, i nostri tifosi ci hanno sempre dato una grossa mano. Sono certo che avremo una bella cornice di pubblico e spero davvero che la squadra riuscirà a ripagare questo sostegno regalando ai tifosi una grande gioia perché se la meriterebbero”.

Tu hai ricordi particolari delle tue partite con la Juventus?
“Sì, quando giocavo negli Allievi della Roma mi ricordo bene una doppietta fatta alla Juve nel corso del torneo “Renato Curi”. E sempre contro la Juventus ho fatto il mio esordio in Serie A”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA