Messaggio

x

Atalanta Junior Cup, Loris Margotto: "Una grande festa: i bambini sono stati splendidi"

13 giu 2017
Atalanta Junior Cup, Loris Margotto: "Una grande festa: i bambini sono stati splendidi"

"Rispetto in campo e fuori: siamo riusciti a far passare il messaggio giusto"

Un successo sotto tutti i punti di vista, la prima edizione dell'Atalanta Junior Cup è stata proprio come aveva in mente Loris Margotto, il Coordinatore del Progetto Scuole Calcio nerazzurro insieme a Stefano Bonaccorso. Divertimento e fair play sono stati il filo conduttore del torneo. "Siamo riusciti - ha spiegato Margotto (nella foto durante la premiazione di una squadra dell'Union Feltre) - a far passare questo messaggio e cioè che l'Atalanta Junior Cup deve essere una grande festa, un grande momento di incontro tra realtà diverse però facenti capo tutte all'Atalanta. Le società che fanno parte di questo progetto devono anche comportarsi in un certo modo. I bambini come al solito ci hanno dato una grossa lezione perché in campo sono stati splendidi, hanno giocato, si sono divertiti, sempre con il massimo rispetto. E anche fuori dal campo i genitori hanno capito questo messaggio. E' stata una grandissima festa, forse al di là di ogni più rosea aspettativa essendo il primo anno, e quindi siamo molto soddisfatti".

Si è appena conclusa la prima edizione, ma già si lavora alla prossima. "Appena riprende la stagione inizieremo già a lavorare all'edizione 2018 perché il comitato organizzatore e lo staff del San Pellegrino che ci hanno dato una grossissima mano, sono rimasti entusiasti e ci hanno già dato la loro disponibilità anche per l'anno prossimo. E noi sicuramente con questa riuscita, avremo la forza e l'entusiasmo per andare avanti. Troveremo anche la formula di allargare il torneo anche a più società perché cercheremo di coinvolgere tutti".

Il nome Atalanta è sempre più presente sul territorio nazionale, sintomo di una crescita globale del progetto."Credo che sia giusto avere una grande attenzione per il territorio bergamasco e lombardo, ma è anche giusto allargare i nostri orizzonti su tutto il territorio nazionale. Il nome Atalanta anche grazie ai risultati ottenuti dalla prima squadra, in questo momento ha un grosso richiamo e sempre nel rispetto di determinati concetti e modi di intendere il calcio, intendiamo allargare il progetto a tutte le società che condividono il nostro modo di pensare".