Messaggio

x

D'Alessandro: "A Roma per giocarcela e dare il massimo"

15 apr 2017
D'Alessandro: "A Roma per giocarcela e dare il massimo"

L'esterno: "Per me è sempre un piacere tornare a Roma, vogliamo fare bene"

Per Marco D'Alessandro, romano e cresciuto calcisticamente nella Roma, l'appuntamento all'Olimpico contro i giallorossi non è mai una partita come le altre. Ma più dell'emozione, è la voglia di continuare a fare punti e di essere protagonista.

Marco, Roma-Atalanta è un po' la tua partita.

"Sarà bello, avrò tanti amici e parenti che verranno a vedermi allo stadio. Ci saranno anche mio fratello e sua moglie che è incinta e tra qualche settimana darà alla luce il loro figlio. Poi mi fermerò con la mia famiglia a Roma: è da un po' che non ci torno, così potremo festeggiare la Pasqua tutti insieme".

E perché la festa sia completa servirebbe un bel risultato a Roma.

"E' quello che ci auguriamo e per il quale ci siamo preparati. Sappiamo che avremo di fronte un avversario molto forte e ci aspetta una partita difficile, ma siamo in un buon momento e ce la giochiamo".

All'andata avete dimostrato che la Roma non è imbattibile.

"Quella è stata una gran partita, ma giocavamo in casa e sappiamo quanto conta la spinta dei nostri tifosi. All'Olimpico sarà più difficile, ma andremo per fare il massimo. Tolta la gara di Milano con l'Inter, abbiamo sempre giocato a livelli altissimi, alla pari con tutti".

Magari con D'Alessandro protagonista?

"E' normale, mi farebbe molto piacere giocare, ma le scelte come sempre spettano al mister che farà le sue valutazioni sotto tutti i punti di vista, anche sui possibili cambi. Io so che si può essere importanti sia dall'inizio che entrando a gara in corso. Speriamo ci sia la possibilità di dare una mano, o dall'inizio o subentrando. Io di sicuro in ogni caso cercherà di dare il massimo e fare del mio meglio. So che in questo finale di stagione ci sarà bisogno di tutti".

In settimana si è parlato anche di un tuo possibile impiego come esterno di centrocampo.

"Un ruolo che ho già fatto a Cesena. Ci sarebbe da coprire tutta la fascia, ma non c'è problema: posso farlo, ovviamente con le mie caratteristiche. Sabato scorso col Sassuolo ho fatto anche il terzino di spinta visto che c'era da recuperare. Non mi spaventa nessun ruolo, cerco di interpretarlo sempre con il massimo impegno e la massima serenità".

La tua positività è un fattore importante anche all'interno dello spogliatoio. Dicono che sei famoso per i tuoi scherzi...

"Sono un giocherellone, ma soprattutto mi piace vivere sempre con il sorriso e affrontare col sorriso sia i momenti difficili che quelli belli". 

© Riproduzione riservata solo su autorizzazione di Atalanta B.C.