Cabine di sanificazione Be Safe a Zingonia

Due quelle installate al Centro Bortolotti

Due cabine per la sanificazione delle persone sono state installate al Centro Bortolotti di Zingonia.

Entrambe esterne, l’una è stata posizionata in prossimità dell’ingresso principale del Centro Direzionale (foto di copertina), l’altra difronte all’ingresso dell’area riservata alla Prima squadra (foto sotto).

Una scelta dettata dalla volontà di tutelare sempre di più tutti coloro che lavorano al Centro Bortolotti.

Le cabine di sanificazione fanno parte del progetto “Be Safe” gestito dall’azienda WMEM che è diventata partner Atalanta con il title di Fornitore Ufficiale.

Cabina di sanificazione Be Safe all'ingresso Area Prima squadra a Zingonia

Le cabine, realizzate in acciaio inox in ogni loro parte, sono completamente sanificabili e posizionabili sia in ambienti interni che esterni, di facile utilizzo e minima manutenzione.

Segnali luminosi ed acustici indicano i vari step di sanificazione, il processo completo dura circa 10/15 secondi.
Il processo di sanificazione della persona avviene attraverso l’atomizzazione del prodotto sanificante, il device crea una nebbia fredda che agisce sulle superfici con le quali viene a contatto abbattendo totalmente nel giro di pochi secondi la carica virale e batterica presente.
Le particelle di sanificante vengono frammentate in milioni di microparticelle lasciando la persona completamente asciutta cosa che non avviene con l’utilizzo di normali sistemi di nebulizzazione: un’esposizione dagli 8 ai 10 secondi, abbatte totalmente la carica virale e batterica presente sulla persona e sulle superfici.
Il prodotto completamente naturale e biodegradabile, a base di acido ipocloroso è incluso nelle linee guida per la lotta contro la Sars-Cov-2 e listato da maggio 2020. L’uso di tale principio è previsto nel rapporto ISS COVID 19 – N°25/2020, quindi consigliato e previsto dall’Istituto superiore di Sanità.

Il progetto Be Safe nasce dalla collaborazione di tre realtà ovvero WMEM di Palazzago, Officine Lamera di Cologno al Serio ed Elettronica Veneta di Motta di Livenza.

WMEM di Palazzago ha seguito il prodotto fin dalla sua ideazione grazie alle proprie competenze di marketing strategico e vendite; Officine Lamera di Cologno al Serio ha invece gestito tutta la parte relativa alla progettazione e realizzazione di componenti meccanici di alta precisione mentre Elettronica Veneta di Motta di Livenza ha messo a disposizione le sue diverse ed importanti competenze in ambito di prototipazione ed elettronica.
Dall’unione delle competenze professionali di queste tre realtà è nato il progetto Be Safe.

Per ogni ulteriore informazione www.wmem.it.

  • 25/11/2020
  • Be Safe
  • Sponsor
atalanta