Lettera aperta a chi ama il calcio italiano

Sottoscritta da tutti i club di Serie A

Dobbiamo riconoscere che abbiamo un serio problema con il razzismo negli stadi italiani e che non l’abbiamo combattuto a sufficienza nel corso di questi anni. Anche in questa stagione, le immagini del nostro calcio, in cui alcuni giocatori sono stati vittime di insulti razzisti, hanno fatto il giro del mondo, scatenando ovunque dibattito.

È motivo di frustrazione e vergogna per tutti noi.

Nel calcio, così come nella vita, nessuno dovrebbe mai subire insulti di natura razzista. Non possiamo più restare passivi e aspettare che tutto questo svanisca.

Su spinta degli stessi club, nelle ultime settimane, è stato avviato un confronto costruttivo con Lega Serie A, FIGC ed esperti internazionali su come affrontare e sradicare questo problema dal mondo del calcio.

Noi, i club che sottoscrivono questa lettera, siamo uniti dal desiderio di seri cambiamenti e la Lega Serie A ha dichiarato la sua intenzione di guidare questo percorso attraverso una solida e completa politica anti-razzismo in Serie A, con nuove leggi e regolamenti più severi, assieme a un piano di sensibilizzazione mirato per tutti coloro che sono coinvolti in questo sport riguardo al flagello del razzismo.

Non abbiamo più tempo da perdere.

Dobbiamo agire uniti con rapidità e determinazione, e così faremo di qui in avanti. Ora più che mai il contributo e il sostegno di tutti voi, tifosi dei nostri club e del calcio italiano, sarà fondamentale in questo sforzo di vitale importanza.

In fede,
Atalanta, Bologna, Brescia, Cagliari, Fiorentina, Genoa, Hellas Verona, Inter Milan, Juventus, Lazio, Lecce, AC Milan, Napoli, Parma, AS Roma, Sampdoria, Sassuolo, SPAL, Torino, Udinese

An open letter to all those who love Italian football

We have to publicly recognise that we have a serious problem with racism.

It’s a problem that we have not done enough to combat over the years.

Images of players being racially abused in Italian football have been viewed and discussed all around the world this season and that shames us all.

No individual should ever be subjected to racist abuse – inside or outside of football – and we can no longer stay silent on this issue or wait for it to magically disappear.

Driven by the clubs, positive conversations have been held in recent weeks with Lega Serie A, FIGC and international experts on how to tackle and eradicate this issue from the game.

We, the undersigned clubs, are united by our desire for serious change and Lega Serie A has stated its intention to lead the way by delivering a comprehensive and robust Serie A anti-racism policy, stricter new laws and regulations and a plan for educating those within the game about the scourge of racism.

We don’t have any more time to waste.
We must now act with speed, with purpose and with unity and we call on you, the fans, to support us in this vitally important endeavour.

Yours sincerely,
Atalanta, Bologna, Brescia, Cagliari, Fiorentina, Genoa, Hellas Verona, Inter Milan, Juventus, Lazio, Lecce, AC Milan, Napoli, Parma, AS Roma, Sampdoria, Sassuolo, SPAL, Torino, Udinese

  • 29/11/2019
  • Serie A