2020-2021 review: Mario Pašalić

La stagione del numero 88 nerazzurrro

A conti fatti, è stato suo il gol della certezza aritmetica della qualificazione alla Champions per la terza stagione consecutiva.  Mario Pašalić ha dato il suo contributo in fase realizzativa anche nella stagione 2020-2021: 33 partite giocate in tutte le competizioni (25 nella Serie A TIM, 5 nella UEFA Champions League, 3 in Coppa Italia), 6 gol fatti e 3 assist forniti.

Tutte le sue reti le ha realizzate in campionato, risultando il quinto miglior marcatore di squadra. Cinque dei suoi gol li ha segnati al Gewiss Stadium: a segno nel 5-2 sul Cagliari, nell’1-3 con la Lazio, nel 3-1 sullo Spezia con una doppietta e nel 2-0 sul Benevento. Pesante però l’unico gol segnato quest’anno in trasferta, quello del poker nel 4-3 sul campo del Genoa alla penultima giornata nel giorno in cui è anche arrivata la certezza aritmetica di qualificarsi ancora alla Champions. Tre gli assist complessivi, uno in Champions, anche in questo caso molto pesante: quello del pareggio per 2-2 in casa con l’Ajax alla seconda giornata del girone.

Quindi le statistiche ufficiali della Lega Serie A sul campionato: 1.201 minuti giocati, 8,016 km percorsi di media a partita, 20 tiri fatti, 15 occasioni da gol create, 9 passaggi chiave, 43 recuperi effettuati, 10 falli subiti.

Infine gli importanti traguardi personali raggiunti da SuperMario. Innanzitutto le sue cento partite in maglia nerazzurra raggiunte col match di Napoli di inizio febbraio. Soddisfazioni sono arrivate anche con la maglia della Nazionale croata: oltre ai gol nelle amichevoli con Svizzera (decisivo per la vittoria) e Turchia, a fine marzo ha firmato anche la rete che ha permesso alla Croazia di battere Cipro nelle qualificazioni ai Mondiali. A fine stagione è arrivata anche la convocazione per gli Europei, con esordio nei minuti finali del match con l’Inghilterra.

Ⓒ RIPRODUZIONE RISERVATA

  • 24/06/2021
  • Mario Pašalić
atalanta