Atalanta-Brescia 6-2

A segno Pašalic (3), de Roon, Malinovskyi e Zapata

Nella trentatreesima giornata della Serie A TIM 2019-2020 al Gewiss Stadium di Bergamo arriva un successo per 6-2 sul Brescia. È la vittoria numero 21, uguagliato il record di vittorie del club in un campionato di A stabilito nella stagione 2016-17.

Dopo il riscaldamento, in presenza del presidente Percassi e del d.g. Marino, è stato consegnato a Papu Gomez il premio di MVP del mese di giugno della Serie A TIM. Prima del fischio d’inizio, particolarmente toccante il ricordo delle vittime del Covid-19 che accomuna le città di Bergamo e Brescia nel dolore, con la riproposizione della canzone “Rinascerò, Rinascerai” interpretata da Roby Facchinetti.

Inizio forte dei nerazzurri che passano già dopo due minuti con Pašalić che si inserisce bene sull’invito di Malinovskyi e batte Andrenacci sul palo più vicino. Pronta però la reazione del Brescia che prima sfiora il pareggio con Torregrossa (bravo Sportiello in uscita) e poi trova l’1-1 sempre con Torregrossa dopo 8′. L’equilibrio però dura solo fino al 25′ quando de Roon, oggi capitano, trova la stoccata vincente sull’invito di Gosens. Passano tre minuti ed è Malinovskyi ad incrementare il vantaggio con un gran sinistro da fuori area che si infila nell’angolino. Alla mezzora Zapata di testa sul cross dalla sinistra di Gosens firma il poker.

Nella ripresa Gasperini dà spazio anche ai giovani: prima Colley, poi Bellanova, Czyborra e Piccoli (per i primi due si tratta dell’esordio nella massima serie). Il grande protagonista del secondo tempo è Pašalić che tra il 10′ e il 13′ confeziona la sua personalissima tripletta, prima con un altro inserimento su verticalizzazione di Malinovskyi e poi con una conclusione mancina su imbeccata di Colley. Nel finale accorcia il Brescia con Spalek che batte il neoentrato Rossi, all’esordio stagionale per il 6-2 finale.

I nerazzurri raggiungono così quota 70 punti, al secondo posto in attesa delle altre partite.

ATALANTA-BRESCIA 6-2

Reti: 2′ p.t. Pašalić (A), 8′ p.t. Torregrossa (B), 25′ p.t. de Roon (A), 28′ p.t. Malinovskyi (A), 30′ p.t. Zapata (A), 10′ e 13′ s.t. Pašalić (A), 38′ s,t. Spalek (B)

Atalanta: Sportiello (35′ s.t. Rossi), Šutalo, Caldara, Djimsiti (29′ s.t. Czyborra), Castagne (29′ s.t. Bellanova), de Roon, Tameze, Gosens, Malinovskyi (29′ s.t. Piccoli), Pašalić, Zapata (1′ s.t. Colley). A disposizione: Gollini, Toloi, Palomino, Gomez, Freuler, Da Riva, Hateboer. Allenatore: Gian Piero Gasperini.

Brescia: Andrenacci, Semprini, Chancellor, Mangraviti, Mateju, Spalek, Viviani (11′ s.t. Tonali), Dessena, Bjarnason, Torregrossa (16′ s.t. Ndoj), Donnarumma (22′ s.t. Ayè). A disposizione: Abbrandini, Sabelli, Gastaldello, Zmrhal, Ghezzi, Skrabb, Papetti. Allenatore: Diego Lopez.

Arbitro: Gianluca Manganiello di Pinerolo.
Assistenti: Giovanni Baccini di Conegliano e Oreste Muto di Torre Annunziata.
Quarto ufficiale: Lorenzo Maggioni di Lecco.
V.A.R.: Fabrizio Pasqua di Tivoli.
A.V.A.R.: Giorgio Peretti di Verona.

ENGLISH VERSION

  • 14/07/2020
  • Serie A Tim
  • Atalanta/Brescia
atalanta