Atalanta-Verona: Gasperini in conferenza

Le parole del tecnico alla vigilia

Mister Gian Piero Gasperini ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Atalanta-Hellas Verona, partita valida per la quindicesima giornata della Serie A TIM 2019-2020. “Domani sarà sicuramente una partita da interpretare con la necessaria attenzione e voglia di fare punti. Per noi può essere una giornata importante per provare ad avvicinarci a qualche squadra. La nostra classifica è buona, in casa però abbiamo bisogno di cambiare marcia per stare agganciati al gruppetto. È vero che la partita di mercoledì in Champions League sarà decisiva, ma il campionato per noi è importantissimo e non tralasceremo niente: da qui a Natale cercheremo di fare il massimo”.

Massima concentrazione sul campionato, anche perché di fronte ci sarà una delle rivelazioni di questo inizio di stagione. “Il Verona è una bella realtà e una bella sorpresa: 18 punti sono tanti, non è facile avere un impatto del genere quando arrivi dalla Serie B e tra le neopromosse, è sicuramente la squadra che sta facendo meglio: il Verona ha sempre fatto delle ottime prestazioni, è una squadra temibile, che gioca un buon calcio e che ha messo in difficoltà un po’ tutte le squadre”.

Sarà anche la sfida con Juric, che Gasperini ha allenato quando era giocatore. “Non parlerei di maestro e allievo, siamo due allenatori di Serie A e questo è sicuramente motivo di orgoglio. Lui come giocatore mi ha dato tanto e ora è un allenatore affermato. C’è un legame particolare tra di noi, sono contento che stia ottenendo degli ottimi risultati, ma domani ognuno darà il massimo per fare risultato con la propria squadra: anche questo è il bello del calcio”.

 

  • 06/12/2019
  • Gian Piero Gasperini
  • Interviste
  • Atalanta/Verona
atalanta