EURO2020, otto nerazzurri agli ottavi

Nessun incrocio tra nerazzurri

Sono quindi otto i nerazzurri qualificati agli ottavi di finale di EURO2020, solo la Russia di Miranchuk non ha superato il turno, ma siamo certi Aleksey e la sua Nazionale sapranno togliersi importanti soddisfazioni nei prossimi impegni internazionali.

Di seguito il programma degli ottavi in programma da sabato 26 a martedì 29 giugno, nessun incrocio fra nerazzurri.

Iniziano la Danimarca di Joakim Mæhle e l’Italia di Rafael Toloi e Matteo Pessina:
– sabato 26 giugno, ore 18 ad Amsterdam: Galles-Danimarca
– sabato 26 giugno, ore 21 a Londra: Italia-Austria
Si prosegue con l’Olanda di Marten de Roon:
– domenica 27 giugno, ore 18 a Budapest: Olanda-Repubblica Ceca
È poi il turno della Croazia di Mario Pašalić e della Svizzera di Remo Freuler:
– lunedì 28 giugno ore 18 a Copenhagen: Croazia-Spagna
– lunedì 28 giugno, ore 21 a Bucarest: Francia-Svizzera
Si chiude con la Germania di Robin Gosens e l’Ucraina di Ruslan Malinovskyi:
– martedì 29 giugno, ore 18 a Londra: Inghilterra-Germania
– mertedì 29 giugno ore 21 a Glasgow: Svezia-Ucraina

 

Di seguito risultati e minutaggio dei nerazzurri nella fase a gironi.

GRUPPO A
– Venerdì 11 giugno: Turchia-Italia 0-3 (Matteo Pessina in panchina, Rafael Toloi non in distinta)
– Sabato 12 giugno: Galles-Svizzera 1-1 (Remo Freuler in campo per tutto il match)
– Mercoledì 16 giugno: ItaliaSvizzera 3-0 (Rafael Toloi in campo dal 70′ e autore dell’assist del terzo gol azzurro, Matteo Pessina in campo dal minuto 86)
– Domenica 20 giugno: Italia-Galles 1-0 (Matteo Pessina ha rimasto in campo per 87′ realizzando il gol partita al 39′, in campo per tutto il match Rafael Toloi)
– Domenica 20 giugno: Svizzera-Turchia 3-1 (Remo Freuler ha giocato tutta la partita)

L’Italia di Toloi e Pessina chiude il girone al primo posto imbattuta e a punteggio pieno con 9 punti. Al secondo posto il Galles che ha 4 punti come la Svizzera di Remo Freuler, ma vanta una miglior differenza reti rispetto agli elvetici. Al quarto posto a 0 punti la Turchia che esce dalla competizione.
QUALIFICATE: Italia, Galles e Svizzera

GRUPPO B
– Sabato 12 giugno: Danimarca-Finlandia 0-1 (nella partita segnata dall’emergenza medica che ha coinvolto il danese Eriksen -poi ricoverato in ospedale ed in condizioni stabili- Joakim Mæhle ha giocato tutto il match)
– Sabato 12 giugno: Belgio-Russia 3-0 (Aleksey Miranchuk in campo dal 63′)
– Mercoledì 16 giugno: Finlandia-Russia 0-1 (Aleksey Miranchuk in campo titolare e per 85′ ha realizzato il gol partita)
– Giovedì 17 giugno: Danimarca-Belgio 1-2 (Joakim Mæhle in campo tutta la partita)
– Lunedì 21 giugno: RussiaDanimarca 1-4 (Aleksey Miranchuk in campo per 61′, Joakim Mæhle ha giocato per tutta la partita realizzando il quarto gol danese)

Il Belgio a punteggio pieno chiude il Gruppo al primo posto con 9 punti, 3 i punti per Danimarca, Finlandia e Russia: al secondo posto i danesi in virtù della miglior differenza reti.
QUALIFICATE: Belgio e Danimarca

GRUPPO C
– Domenica 13 giugno: OlandaUcraina 3-2 (sia Marten de Roon che Ruslan Malinovskyi sono rimasti in campo per tutto il match)
– Giovedì 17 giugno: Ucraina-Macedonia del Nord 2-1 (Ruslan Malinovskyi in campo titolare e per 92′. Ruslan è stato sfortunato dagli 11 metri non riuscendo a realizzare il penalty assegnato all’Ucraina)
– Giovedì 17 giugno: Olanda-Austria 2-0 (Marten de Roon ha giocato i primi 74′ del match)
– Lunedì 21 giugno: Ucraina-Austria 0-1 (Ruslan Malinovskyi ha giocato il primo tempo)
– Lunedì 21 giugno: Macedonia del Nord-Olanda 0-3 (Marten de Roon a riposo

Olanda prima a punteggio pieno, Austria, seconda a quota 6, Ucraina terza con 3 punti, Macedonia del Nord a quota 0.
QUALIFICATE: Olanda, Austria e Ucraina

GRUPPO D
– Domenica 13 giugno: Inghilterra-Croazia 1-0 (Mario Pašalić in campo dal minuto 85)
– Venerdì 18 giugno: Croazia-Repubblica Ceca 1-1 (Mario Pašalić in panchina)
– Martedì 22 giugno: Croazia-Scozia 3-1 (Mario Pašalić in panchina)

Inghilterra prima con 7 punti, Croazia (al secondo posto) e Repubblica Ceca seguono con 4 punti, chiude la Scozia con 1 punto.
QUALIFICATE: Inghilterra, Croazia e Repubblica Ceca

GRUPPO F
– Martedì 15 giugno: Francia-Germania 1-0 (Robin Gosens in campo titolare e per 88′)
– Sabato 19 giugno: Portogallo-Germania 2-4 (Robin Gosens in campo titolare e per 63′ ha realizzato un gol, un assist e procurato un autorete)
– Mercoledì 23 giugno: Germania-Ungheria 2-2 (Robin Gosens in campo titolare e per 82′)

Francia al primo posto con 5 punti, Germania (seconda) e Portogallo a 4, chiude l’Ungheria a 2 punti.
QUALIFICATE: Francia, Germania e Portogallo

 

Nella foto © Toloi e Pessina

  • 24/06/2021
  • Rafael Toloi
  • Matteo Pessina
  • Remo Freuler
  • Aleksey Miranchuk
  • Joakim Mæhle
  • Ruslan Malinovskyi
  • Marten de Roon
  • Robin Gosens
  • Nazionale
atalanta