U18: preparazione al via a Zingonia

La squadra quest'anno sarà allenata da Lorenzi

Dopo la Primavera, è cominciata la preparazione anche per l’Under 18 con il ritrovo al Centro Bortolotti di Zingonia. Il primo giorno è stato dedicato alle consuete visite mediche e ai test fisici, nel rispetto del Protocollo FIGC.

Quest’anno la squadra nerazzurra sarà formata dai ragazzi classe 2005, reduci dal campionato U17, e sarà guidata da Stefano Lorenzi, che torna ad allenare la U18 dopo l’esperienza della passata stagione alla guida della U16. Il tecnico bergamasco comincia la sua undicesima stagione da allenatore nel Settore Giovanile nerazzurro. “Dalla sua istituzione, il campionato U18 è diventato di buon livello, molto difficile. Speriamo di affrontarlo bene. Viste le esperienze precedenti, sappiamo i punti su cui lavorare e quello che ci aspetta, per cui siamo pronti ad affrontare con grande entusiasmo questa nuova stagione”.

Sarà il primo anno per Lorenzi alla guida dei 2005: “L’anno scorso però, avendo allenato l’U16, abbiamo lavorato a stretto contatto e ho avuto modo di apprezzare un gruppo che mi è parso molto coeso e con delle buone qualità. Qualche elemento è già aggregato alla Primavera, probabilmente sarà aggregato qualche 2006, ci saranno come sempre dei vasi comunicanti tra le categorie. Sono arrivati all’ultimo step: noi dobbiamo fornire gli ultimi strumenti nel loro percorso giovanile. Cercheremo di sfruttare al meglio questa stagione per la crescita dei ragazzi. Arrivati a questo punto, mi sento sempre di far loro i complimenti perché considero l’U18 come la fine di un percorso, da cui però ne inizia uno nuovo. Chi arriva nell’U18, si costruisce da sé il proprio futuro: al termine di questa stagione andrà a giocarsi le sue carte in Primavera, qui o altrove, oppure uscirà a giocare nella massima serie dei dilettanti, per costruirsi una carriera nei professionisti. Arrivare fino all’U18 non è cosa da tutti, ma è un traguardo secondo me molto importante. Adesso sta a loro capire quale sarà la strada per il futuro, ma essere arrivati fin qui dà una serie di sbocchi: quale intraprenderanno, dipenderà da come faranno questa stagione”.

Lorenzi conosce bene la categoria, avendola allenata in passato: “Nel primo anno in cui si assegnava il titolo, col gruppo 2002 ci stavamo meritando il primo posto prima dello stop per il Covid, ma la cosa più importante è che diversi di quei ragazzi che avevano partecipato a quel campionato, sono oggi nel giro del professionismo: quello per noi è il vero scudetto”.

  • 25/07/2022
  • U18 maschile
atalanta