Premio Brembo 2021/22: l’evento a Zingonia

All'Accademia Favini con i ragazzi premiati

Si è svolta presso l’Accademia Favini, quartier generale del Settore Giovanile al Centro Bortolotti di Zingonia, la cerimonia di consegna del “Premio Brembo” 2021-2022.
Giunto alla sua quarta edizione, è un progetto ideato con Brembo, Top Sponsor del Settore Giovanile nerazzurro, che riserva una particolare attenzione non solo alla crescita sportiva ma anche e soprattutto ai valori umani e comportamentali dei giovani che si formano nell’Atalanta. Anche quest’anno i riconoscimenti sono andati ai ragazzi e alle ragazze più meritevoli dalla Primavera all’Under 15, secondo un criterio di scelta che ha tenuto in considerazione non solo l’aspetto strettamente sportivo, ma anche e soprattutto i risultati scolastici ed il comportamento. Un riconoscimento speciale è andato per l’impegno e il comportamento a Jacopo Sassi, Davide Agliardi e Gabriel Bugli.

A fare gli onori di casa Luca Percassi, Amministratore Delegato Atalanta: “Ci tengo a ringraziare ancora una volta di più Brembo per aver sposato questa iniziativa: il fatto che una grande famiglia bergamasca e una realtà del territorio così importante, abbia istituito questo premio, fa capire quanto sono bravi, lungimiranti e legati al territorio. Ai ragazzi posso invece solo dire che sappiamo bene i sacrifici che fanno fin da quando sono piccoli e per questo sono un grandissimo orgoglio e rappresentano al meglio la realtà Atalanta. Noi ripetiamo sempre quanto sia importante non mollare la scuola e portare avanti i due impegni fino in fondo, perché l’esperienza ci insegna che completando il percorso nell’Atalanta, i ragazzi saranno poi pronti ad affrontare qualunque avventura nella loro vita, sia essa o no nel calcio. Essere all’Atalanta è come andare all’università: i ragazzi si porteranno dentro questo percorso per tutto il resto della loro vita”.

Quindi il saluto di Cristina Bombassei, Chief Corporate Social Responsibility Officer Brembo: “È un premio a cui teniamo tantissimo, perché è un premio alla capacità scolastica, alla capacità di stare in campo coi colleghi, di organizzarsi e di affrontare la vita nel giusto modo. È per noi un orgoglio essere qui, sono grata all’Atalanta per questa opportunità, perché si parla di attitudini che sono un valore aggiunto e serviranno nella vita professionale di questi ragazzi, che sia coronare il sogno di diventare calciatori o affermarsi in altri settori. L’Atalanta è una grande scuola sotto questi punti di vista, un plus: nel territorio bergamasco si respira proprio l’Atalanta con tutti quelli che sono i suoi valori”.

Presenti alla cerimonia anche Roberto Cattaneo e Daniele Bettini di Brembo, i dirigenti del Settore Giovanile nerazzurro, da Maurizio Costanzi a Giancarlo Finardi, da Stefano Bonaccorso a Loris Margotto e Stefano Cambiaghi, oltre al Direttore Marketing e Commerciale Romano Zanforlin, a Lucia Castelli, psicopedagogista di Atalanta e vera “dea ex machina” di questi premi, e Don Mauro Palamini e Luca Pala della Casa del Giovane che ospita i ragazzi provenienti da fuori regione.

I PREMIATI

PRIMAVERA: Andrea Ceresoli

UNDER 18: Samuele Bertini

UNDER 17 FEMMINILE: Micaela Galbusera

UNDER 17 MASCHILE: Nicola Noventa

UNDER 16 MASCHILE: Andrea Bonanomi

UNDER 15 FEMMINILE: Susanna Pellegrino

UNDER 15 MASCHILE: Davide Martinelli

PREMI SPECIALI ALL’IMPEGNO E AL COMPORTAMENTO: Jacopo Sassi (2003), Davide Agliardi (2004), Gabriel Bugli (2007)

 

  • 08/06/2022
  • Vivaio
  • Brembo
  • Sponsor
atalanta